Chi usa i siti di incontri cerca una relazione seria

online dateSaremmo portati dalla logica forse fuorviata da un vecchio luogo comune a pensare che chi cerca un appuntamento online sia a caccia di una scappatella o comunque di una storia senza troppe complicazioni. Se poi le complicazioni, in forma di innamoramento o storia a lungo termine, si verificano tanto meglio, se ci si riconosce a propria agio nella nuova situazione. A ribaltare questa diffusa convinzione interviene una recente indagine inglese che stabilisce invece che quasi l’80% di chi si serve di siti di incontri online è alla ricerca di una relazione seria.

Se fino a qualche anno fa, inoltre, l’uso di certi siti era mantenuto nel più stretto riserbo, per via di una sorta di tabu legato all’imbarazzo di farsi pizzicare a navigare in cerca di anime gemelle, oggi si è molto più disinvolti nel servirsene senza farne mistero. Anzi sono tantissime le coppie che vantano un inizio della loro storia d’amore legato al mondo digitale, senza il quale non si sarebbero mai incontrati.

L’analisi più ravvicinata delle percentuali di chi tenta un primo approccio online basandosi su diversi elementi presenti nel profilo (età, aspetto, presenza di una foto, vicinanza territoriale) svela che un primo messaggio per tastare il terreno senza sbilanciarsi troppo risulta sempre l’arma vincente, perché lascia spazio ad un eventuale ritiro ma anche a possibili sviluppi futuri. Solo il 21% è interessato giusto ad un incontro casuale, mentre il 79% cerca relazioni a lungo termine, specialmente tra le fasce d’età più mature, com’è ovvio.

Il dato più sorprendente è che circa uno su cinque ci riesce. Difficile dire se quest'ultimo dato debba considerarsi un successo oppure il sintomo di un impoverimento forse ormai irrimediabile dei rapporti umani dal vero anziché filtrati dal mezzo telematico. Voi come la pensate?

Via | YourTango

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail