Discutere dei problemi di coppia per gli uomini è una perdita di tempo

love fightSiamo noi donne le chiacchierone della coppia, quasi sempre. Con maggiore frequenza, però, quando si tratta di litigate, infinite elucubrazioni su questo e quello. Abbiamo un particolare talento per ingigantire anche i problemi più piccoli e per creare incontrollabili strascichi per la minima cosa. Non solo ci rimuginiamo sopra per giorni, ma pretendiamo – spesso a ragione, va detto – che lui stia ad ascoltarci e abbia qualcosa da dire in proposito.

Agli uomini invece, lo dimostra uno studio recente, discutere dei problemi di coppia interessa poco. Ritengono, dice la ricerca pubblicata sulla rivista Child Development, che discutere sia una gran perdita di tempo. Strano che il titolo della rivista si riferisca ai bambini, vero? Non troppo, perché l’indagine ha comparato i dati rivelati tra gli adulti e quelli relativi al comportamento dei bambini. Gli uomini dimostrano quest’attitudine sin da piccoli e poi la mantengono per tutta l’età adulta.

Ci sono di sicuro le luminose eccezioni che in apparenza confutano ma di fatto, come da tradizione, confermano la regola. Ci domandiamo quali siano i motivi di questo comportamento e gli psicologi prontamente spiegano: sebbene per molto tempo si sia ritenuto che sottrarsi a certe discussioni dipendesse dal non voler mostrare debolezze, oggi si scopre che in realtà, anche da bambini, si tratta di qualcosa di molto meno cervellotico. Discutere non serve a niente. Tutto qua.

Via | YourTango

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail