Cos'è il riso a chicco lungo e le ricette per gustarlo

In molte occasione vi abbiamo parlato del riso e di quali sono i modi migliori per utilizzarlo e poi prepararlo con l'ausilio di diverse ricette. Sapete, però, quanti tipi di riso ci sono e come possono essere utilizzati in differenti maniere per conservarne qualità e sapore?

Oggi parliamo della qualità di riso a chicco lungo, cercando di capire da cosa è caratterizzato e quali sono le ricette più adatte per gustarlo. Ci concentreremo, dunque, su quei tipi di riso che hanno queste caratteristiche, soffermandoci su tre qualità specifiche e particolari: il Basmati, il Thai e il riso selvaggio rosso.

Cominciamo con il riso Basmati: è caratterizzato dal chicco lungo e sottile, è il riso perfetto per accompagnare piatti di pesce e verdure. Lessato all'indiana e con l'aggiunta di alcuni aromi, oppure cotto con la tecnica Pilaf, è un primo piatto eccezionale. Non perde amidi durante la cottura che è di circa 15 minuti perché sia perfettamente lessato; se invece vi piace cotto in altra maniera, saranno perfetti 30 minuti nel forno.

Il riso Thai, invece, che rientra sempre in quelli che hanno una provenienza e un gusto orientale, è caratterizzato da un chicco lungo e dal profumo speziato molto raffinato. Perfetto per insalate di riso e come contorno lessato, cotto a vapore o come pilaf. Cuoce in circa 15 minuti, attenti a non farlo cuocere troppo poiché potrebbe risultare colloso se eccessivamente lasciato in pentola.

Il riso selvaggio è chiamato in questo modo perché non viene coltivato, ma cresce spontaneo nelle zone paludose. Il colore rosso del chicco lo rende inconfondibile, come pure la lunghezza. La cottura richiesta è di 50 minuti: si prepara lesso, o come contorno a piatti di carne.

A seguire, invece, vi proponiamo tre ricette differenti per ogni tipo di riso del quale vi abbiamo illustrato particolarità e caratteristiche. Starà a voi la scelta di decidere quale qualità utilizzare, quella che avete in casa o vi piace di più, e quando servirlo. Vi ricordiamo, infatti, che sono ricette ottime sia per il pranzo, quanto per la cena.

Insalata di riso alla birra:

Ingredienti:


    200 g di riso a chicco lungo
    1 bottiglietta di birra chiara
    40 g di olive nere snocciolate
    1 wurstel di maiale
    2 falde di peperone sott'olio
    1 cucchiaio di capperi sott'aceto
    100 g di funghetti sott'olio
    100 g di piselli in scatola
    100 g di formaggio caciocavallo affumicato
    1 cucchiaio di prezzemolo tritato
    4 cucchiai di olio d'oliva extra-vergine
    2 cucchiai di aceto di vino
    Sale
    Pepe

Preparazione:

Lessate il riso in acqua salata, scolatelo, trasferitelo in una capace ciotola e versate la birra. Mescolate con cura quindi scolate di nuovo il riso e mettetelo coperto in frigo a raffreddare. Tagliate a rondelle il wurstel, a dadini il peperone e a cubetti il formaggio. Sgocciolate capperi, funghi e piselli.

In una ciotolina mescolate olio, aceto, sale, pepe e prezzemolo. Aggiungete al riso tutti gli ingredienti preparati, condite con la vinaigrette al prezzemolo e mescolate con cura. Guarnite a piacere con un ciuffetto di insalata. L'insalata sarà migliore se la lascerete riposare per qualche ora.

Insalata di riso con pesci e frutti di mare:

Ingredienti:


    100 g di riso a chicco lungo
    1 peperone giallo
    1 peperone rosso
    1 carota bollita
    1 mango piccolo non troppo maturo
    300 g di cozze
    300 g di vongole
    500 g di pesce con polpa bianca e soda
    8 code di scampi
    2 cucchiai di olio d'oliva
    1 cipolla tritata
    Per il condimento:
    2 peperoncini piccanti dei caraibi
    2 cucchiai di aceto di vino bianco
    6 cucchiai di olio d'oliva
    Sale
    2 cipollotti tritati
    2 cucchiai di erbe fresche tritate (prezzemolo, menta)

Preparazione:

Lessate al dente il riso in una pentola con acqua bollente, scolatelo e passatelo sotto l'acqua corrente per raffreddarlo e bloccarne la cottura. Lavate i peperoni, privateli dei semi e delle membrane bianche interne, infine riduceteli a striscioline. Tagliate a rondelle la carota bollita; pelate il mango, eliminate il nocciolo e riducete la polpa a listarelle.

Pulite le cozze e le vongole, ponetele in una casseruola con il coperchio e fatele cuocere 15 minuti a calore moderato. Tagliate a pezzetti la polpa del pesce; lavate le code di scampi ed eliminate le interiora. Fate soffriggere la cipolla in una capace casseruola con l'olio, a calore moderato per 4-5 minuti. Unite il pesce e gli scampi e fateli cuocere per 10 minuti, dopodiché toglieteli dal recipiente con un mestolo forato e lasciateli raffreddare.

Fate ridurre il loro fondo di cottura a circa un quarto della quantità iniziale, quindi mettetelo da parte.
Pulite i peperoncini, tritatene la polpa e ponetela in una ciotola. Unitevi sei cucchiai del fondo di cottura del pesce, l'aceto, l'olio, il sale necessario, le erbe e i cipollotti tritati. Mescolate con cura, in modo da ottenere una salsetta omogenea.

Raccogliete in una piccola insalatiera il riso, le cozze e le vongole complete di guscio, i pezzi di pesce, le code degli scampi, le striscioline di peperone e di mango e le rondelle di carota, cospargete il tutto con la salsetta preparata e mescolate in modo che il condimento possa distribuirsi uniformemente. Fate riposare l'insalata in frigorifero per un'ora prima di servire.

Insalata di riso e gamberi:

Ingredienti:


    200 g di riso a chicco lungo
    2 limoni (succo)
    300 g di gamberetti
    1/2 bicchiere di vino bianco
    150 g di fagiolini verdi
    1 peperone rosso
    3 carciofi sott'olio
    3 funghi champignon
    1 cucchiaio di prezzemolo tritato
    1 cucchiaio di erba cipollina tagliuzzata finemente
    4 cucchiai di olio d'oliva extra-vergine
    Sale
    Pepe

Preparazione:

Fate raffreddare molto bene il riso prima di mescolarvi gli altri ingredienti. Lessate il riso in acqua salata, scolatelo, sciacquatelo sotto l'acqua corrente e scolatelo di nuovo. Spruzzatelo con il succo di 1 limone mescolatelo bene, copritelo e mettetelo in frigo. Nel frattempo, lessate i fagiolini in acqua salata, scolateli e fateli raffreddare.

Lessate anche i gamberetti cuocendoli solo finché cambiano colore in mezzo litro circa di acqua poco salata addizionata con il vino; scolateli e fateli raffreddare. Fate ammorbidire il peperone per 10 minuti nel forno caldo a 200 gradi, pulitelo e tagliatelo a striscioline. Pulite i funghi e affettateli. Sgocciolate i carciofi e tagliateli a spicchi. Riunite in una ciotola fagiolini, gamberetti, peperone, funghi e carciofi. Unite l'olio, il succo di limone rimasto, sale, pepe e erbe. Mescolate e lasciate riposare coperto. Al momento di servire versate il tutto sul riso e mescolate con cura.

Ricette | cucinare.meglio

Foto | da Flickr di altraQualità equosolidale

  • shares
  • Mail