Una stanza tutta a crochet

stanca crochet

Ci piace sferruzzare e anche servirci del lavoro a maglia per realizzare qualche complemento d’arredo sfizioso, o meglio per rivestirlo. C’è addirittura chi si vota all’urban knitting, rivestendo le città e persino i bidoni della spazzatura.

Che ne direste di rivestire invece un’intera stanza? Un lavorone enorme, di sicuro, ma il risultato sbalordirebbe chiunque, esattamente come accade a chi guarda l’installazione di Agata Oleksiak, un’artista che ha esposto la sua impressionante stanza crochet ala galleria Jonathan LeVine.

Si chiama Keith Meets Arch of Hysteria e ripropone in bianco e nero e soprattutto a crochet la costruzione di una stanza completa, immaginata come un tributo agli artisti Louise Bourgeois, Keith Haring e Annie Leibovitz. Di sicuro non si può dire che una stanza simile non sia calda e accogliente, no?

Via | TheTrendyGirl

  • shares
  • Mail