Le ricette vegetariane più gustose per un pranzo senza carne

Spesso si è portati a pensare (erroneamente) che chi sostiene un'alimentazione vegetariana non sia in grado di variare troppo la propria dieta, mangiando fondamentalmente sempre gli stessi cibi. In verità, rispetto ai non veg, le persone che hanno limitato l'apporto di proteine animali nel menu quotidiano, consumano una varietà maggiore di alimenti, conditi in modi sempre nuovi e molto soddisfacenti. Ecco perché Pinkblog oggi vi dà un assaggio delle ricette vegetariane più gustose per un pranzo senza carne, buone e sane.

Per un primo molto nutriente c'è, ad esempio, la lasagna di verdure. Per farla servono: 500gr di lasagne fresche, 300gr di funghi freschi fatti a fette, un peperone tritato, mezza cipolla tritata, 500gr di sugo di pomodoro aromatizzato con basilico, 300gr di ricotta fresca, 330gr di mozzarella a tocchetti, 50gr di parmigiano grattugiato. Le lasagne vanno cotte in acqua per dieci minuti, poi scolate e risciacquate con acqua fredda. Intanto si prepara il condimento.

In una pentola si cuoceranno funghi, peperone e cipolla con l'aggiunta di due cucchiai di olio d'oliva. Quando i funghi saranno leggermente appassiti si aggiungerà il sugo al basilico e si porterà ad ebollizione e si lascerà andare per una decina di minuti a fiamma bassa. In una pirofila metteremo una base di sugo, poi un primo strato di lasagne, la mozzarella e la ricotta, una spolverata di parmigiano e ancora il sugo. Ripetiamo tutti i passaggi fino a terminare l'ultimo strato coi formaggi. Inforniamo a 180° gradi per tre quarti d'ora.

E sempre per un primo ricco di gusto e colore ci sono anche le fettuccine primavera, fatte con: 300gr di fettuccine, il succo e la scorza di 1 limone, 80gr di piselli verdi, 85gr di fagioli, 100gr di fagiolini verdi tagliati a tocchetti, una decina di punte di asparago già cotte, un peperone giallo precotto in forno, 2 cucchiai di olio d'oliva, due spicchi di aglio schiacciati, 1 cucchiaino di senape, due scalogni verdi, crema di formaggio fresca (tipo Philadelphia).

Cuociamo la pasta al dente, scoliamo e rimettiamo sul fuoco aggiungendo i piselli verdi, i fagioli, i fagiolini, le punte di asparago e il peperone fatto a striscioline. Teniamo su per pochi minuti, poi spegniamo e copriamo la pentola. Nel frattempo scaldiamo l'olio in una padella capiente a fuoco medio con le due teste d'aglio schiacciate. Quando l'olio sarà diventato aromatico aggiungiamo la senape, il succo di limone, gli scalogni tagliati a rondelle e la crema di formaggio. Lasciamo cuocere per un paio di minuti e versiamoci la pasta. Condiamo con la scorza di limone e con un pizzico di pepe.

E per chi a pranzo non avesse il tempo di armeggiare ai fornelli, ecco la ricetta della omelette vegana con zucchine. Per farla servono: 2,5 cucchiai di farina di ceci, mezza tazza di acqua (per renderla più ricca potete sostituire l'acqua con latte di soia non zuccherato), due zucchine tagliate a fette e bollite, olio extravergine d'oliva, sale qb.

Mettete la farina di ceci in una terrina e versate a filo l'acqua o il latte di soia. Mescolate bene fino a che il composto non è liscio e omogeneo, aggiungete il sale e mescolate ancora. Fate soffriggere l'olio in una padella e quando sarà ben caldo versate il composto e rovesciate subito sopra le fettine di zucchina. Coprite la pentola e lasciate cuocere per qualche minuto, dopo di che ribaltate la frittata per farla dorare da ambo le parti. Et voilà, omelette pronta per essere mangiata così semplice o per essere messa in un panino.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail