Dissetarsi con l’acqua ossigenata

Ma che caldo fa! Per rinfrescarci le idee oggi parliamo di acqua.
Acqua ossigenata.
Ma non ha nulla a che vedere con bionde chiome o disinfettanti, questa si beve.

Si tratta di acqua addizionata con ossigeno, fino a 35 volte in più rispetto a quello che contiene l’acqua comune.
Da quando è stata lanciata, tuttavia, non sembra aver suscitato particolare interesse, se non la solita curiosità tra le star che non se ne perdono una e pare ne siano ghiotte. Madonna è la capofila delle salutiste e fedelissime a quest’acqua.
Chi la vende la presenta come irrinunciabile per il benessere, perché donerebbe una notevole carica energetica e svolgerebbe un’azione disintossicante superiore rispetto alla solita acqua da bere.

Se sia vero è ancora tutto da stabilire, visti i pareri tuttora contrastanti di curiosi, esperti o sportivi, ai quali è originariamente destinata.
Da una parte aiuta la resistenza fisica e favorisce l’azione antiossidante delle cellule. Dall’altra non si conoscono gli esiti di un eventuale abuso. La dose migliore da non superare, nel dubbio, sarebbe otto bicchieri al dì che equivalgono ai due litri di acqua tradizionale quanto a contenuto di ossigeno.
Ma col caldo che fa chi riesce a bere solo otto bicchieri al giorno?

Non siete sportive ma volete assaggiarla? Si “degusta” con gli amici nei lounge bar più in (a Milano all’Eleven Club) oppure si compra in piccole bottigliette da borsetta. Per esempio Ogo o Oxygizer.

  • shares
  • Mail