Le donne e la guerra

Pupazzetto lego donna soldato

Quando l'esercito aprì alle donne, mi sembrò una sconfitta più che una vittoria. Eppure, in linea di principio ci tenevo anche io. Si tratta di pari opportunità. Tuttavia, mi dicevo che le donne non erano portate per la guerra, che un mondo in mano alle donne sarebbe stato un mondo migliore. Poi sono cresciuta.

Quando cominci a lavorare, ti rendi conto che le donne sono portate eccome per la guerra. Aggressività, scorrettezze, violenze psicologiche non sono prerogative maschili, solo che spesso noi le esercitiamo in modo più nascosto, velato.

Ho sempre sentito dire che se ci fossero le donne al potere tutto sarebbe diverso, che il maschilismo eccessivo comporta scelte sbagliate in campo politico e militare. In questi giorni ci sto riflettendo seriamente. Forse il punto è mandare al potere uomini e donne pacifisti. In ogni caso, Pinkies, ditemi cosa ne pensate.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail