Per mentire meglio un sms di una telefonata?

phoneIncredibile ma vero e dimostrato dalla Cornell University di New York: si mente più facilmente al telefono, a viva voce, rispetto a quanto non si faccia per iscritto, in un messaggio email o via sms. Avreste detto il contrario anche voi? In fondo l’assenza di tono, sfumature della voce, esitazioni e reticenze nella parola scritta la candiderebbero ad essere la miglior forma possibile per veicolare una menzogna di quanto non accada invece durante una telefonata, quando la voce che trema o esita può tradirci.

La ricerca ha messo a confronto i vari strumenti di comunicazione analizzando i dati relativi ai comportamenti di alcuni studenti sottoposti a test. Gli psicologi hanno rilevato che si dicono molte più bugie al telefono. Le percentuali emerse sono quasi incredibili: il 14% di bugie si trovava nelle email, il 21% negli sms, il 27% nelle conversazione di persona e il 37% al telefono. Ricordatevene se dovete dire una bugia a qualcuno, il telefono pare sia lo strumento più efficace. Ricordatevene anche quando sospettate che qualcuno stia imbastendo una bugia per voi.

Gli studiosi partivano da un preconcetto che si è rivelato sbagliato: pensavano che fosse più facile mentire via email perché mancherebbe la dimensione di disagio, mentre in realtà le email sono avvertite dai bugiardi come potenzialmente pericolose, perché possono essere salvate in memoria e ritorcersi contro chi le ha scritte. Concordate?

Via | Shine

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail