Profilattici letteralmente da indossare

vestiti di profilatticiSi possono lanciare messaggi per la prevenzione contro le malattie sessualmente trasmissibili, prima fra tutte l'HIV, in modi diversi, più o meno efficaci, più o meno stravaganti, più o meno giusti. L'importante è che il preservativo, più che i fantomatici appelli all'astinenza, divenga comune, come lo spazzolino da denti per la prevenzione dentale, come le creme solari conto l'invecchiamento precoce. Condom ribadito, diffuso e spogliato da quell'abito stantio a forma di tabù.

In occasione della quarta esposizione di prodotti e nuove tecnologie made in China per la "riproduzione sicura" , hanno sfilato abiti molto fashion interamente realizzati con profilattici multicolor: tubini, mantelli, cappelli, abiti da sposa... sfacciatamente penzolanti di guaine anatomiche per falli fosforescenti.

Ora: dopo lo spot shock di Ilaria, il preservativo al femminile e le sfilate pride, sembra che il preservativo, in un modo o nell'altro buchi (senza buchi) i vari canali d'informazione, nella speranza che il messaggio "use it" arrivi a destinazione, privo di malizie e inutili ammiccamenti.

Il glamour certo aiuta pochino (a fashionblog la sentenza), sarebbe più popolare che i preservativi fossero allegati alle banane nei reparti ortofrutta. Anche meglio uno scambio equo: un camion di banane che viene (dai paesi esportatori del sud del mondo, sfiancati dall'epidemia), per un camion di condom che va (dove non arrivano le passerelle).

cappelli condom

via| random good stuff

  • shares
  • Mail