Aiuto, mi sto trasformando in Bridezilla

bridezillaSono circondata da amiche che si sposano a breve e ho potuto appurare da vicino che nessuna sposa sfugge alla maledizione di Bridezilla, trasformandosi da tranquilla ragazza in mostro isterico quanto più si avvicina la fatidica data. Persino chi protestava di non volersi a nessun costo ridurre al tipico fascio di nervi, chi ha scelto di discostarsi dalla tradizione anche per non sottoporsi all’immenso stress dei preparativi, chi si è affidata all’aiuto di un wedding planner per cronica mancanza di tempo prima o dopo ha subito il tracollo.

È la solita storia: si proclama “io mai” e poi ci si sorprende ad essere proprio come si sperava di non diventare mai, mentre si criticava qualcun’altra in quella condizione. Ma perché il matrimonio che dovrebbe essere una tappa particolarmente positiva della vita di una persona ha la capacità di renderci intrattabili? Si arriva al giorno delle nozze con un livello di stress tale da poter scoppiare in lacrime persino se soffia un po’ di vento.

Le faccende a cui star dietro certo sono tante se si sceglie di organizzare tutto da sole senza aiuto e quando si chiede aiuto poi nove volte su dieci non ci viene fornito esattamente come ce lo aspettiamo. Così Bridezilla si leva vendicatrice e implacabile a terrorizzare chiunque le capiti a tiro. Raccontateci delle vostre esperienze: siete state spose isteriche o avete assistito (vostro malgrado) alle scene pazze di un’amica ridotta allo stremo per colpa dei preparativi?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail