Rimedi per l’alito

Oggi le ricettine cosmetiche saranno un po’ diverse dal solito.
Il tema sarà l’alito e vista la stagione estiva foriera di nuovi amori e incontri calienti sotto le stelle e sulle spiagge, qualche suggerimento dell’ultimo minuto può essere utile a chiunque.
Soprattutto dopo una cena un tantino pesante a cui non avete voluto rinunciare, non immaginando che lui vi avrebbe fatto una sorpresa sbucando sotto casa vostra per il bacio della buonanotte.
O che le amiche vi avrebbero convinto ad andare in discoteca, dove ci saranno mandrie di bei ragazzi che sperano in incontri ravvicinati del tipo che immaginate benissimo.

I rimedi sono tanti, tantissimi, e di certo voi ne avete altrettanti da consigliarci.
Io ve ne dico alcuni, efficaci e veloci. Da abbinare sempre alle regole di base imprescindibili che è quasi superfluo ricordare.


  • Masticare prezzemolo fresco, avendo cura di controllarsi allo specchio prima di uscire per evitare l’effetto “ho appena finito di brucare”.
  • Masticare semi di finocchio, ma occhio: l’aroma può non piacere a tutti. Sarebbe un peccato rovinare il momento magico del bacio perché lui non gradisce il finocchio.
  • Masticare semi di anice, magari stemperando un po’, dopo, con un bicchierino di liquore allo stesso gusto, per darsi arie da viveur e non sembrare un pappagallino che rosicchia semi.
  • Dimentichiamo la classica gomma da masticare alla menta? Certo che no. Ma se non ne avete a portata di mano, saccheggiate la piantina di menta della zia o della vicina sul davanzale e ruminate. Meglio in privato.
  • Se la situazione non è disperata basterà anche un infuso alla menta. Magari da bere freddo, visto il caldo. Si potrebbe preparare in anticipo e tenere in frigo.
  • Tenere in bocca un chicco di caffé per un certo tempo (ignoto) sperando che l’aroma riesca a neutralizzare quello della cipolla che avete trovato nell’insalata mista.
  • Utili alla causa anche salvia, rosmarino, chiodi di garofano. Secondo preferenze. E disponibilità.

Sono sicura che voi dolci pulzelle non avrete nulla da rimproverare alla vostra boccuccia. Ma potrete sempre suggerire questi rimedi all’amico recidivo che si ostina a trascurare il problema.

  • shares
  • Mail