Bodysnarking: la malignità delle donne

Bodysnarking: la malignità delle donne Quando ci si riunisce tra amiche c'è sempre qualcuna che nel bel mezzo di un "discorso di donne" inizia a criticare l'ultima collega o la nuova arrivata al corso di aerobica. Ma perchè facciamo tutto questo?

Forse perchè il nostro corpo (quello delle donne, dico) è sempre sotto i riflettori, sulle riviste, in tv, nella pubblicità, ed è sotto costante osservazione e giudizio, quando invece sarebbe molto più interessante analizzare il carattere o la personalità femminile. Purtroppo è la società che ci fa essere cattive contro le donne, che ci propina modelli di donna sbagliati, perfetti, irraggiungibili.

Sparlare di qualcuna che è ingrassata o si é rifatta il viso è molto semplice e spesso ci conforta. Questo perchè siamo assilate dall' insicurezza, perchè temiamo di essere criticate, per malignità, per noncuranza. Perchè sappiamo che quando si è tra donne c'è sempre qualcuna che analizzerà ai raggi x il nostro viso (non avrà un po' troppe rughette?), le nostre gambe (ma è piena di cellulite! Perchè non fa qualcosa?), il nostro punto vita (ma ha messo su un po' di pancetta, o sbaglio?), prima che lo facciate voi stesse, per cui meglio giocare sulla difensiva.

Facendo tutto questo diamo vita a un' ossessione collettiva per l’aspetto fisico che non ci aiuta anzi ci fa perdere di vista le cose importanti nella vita. Gli anglofoni hanno anche coniato un termine apposito, Bodysnarking, intraducibile in italiano: segno che il fenomeno sta dilagando.

La professoressa di psicologia presso l'Appalachian State University, Denise Martz, lo conferma: "Pensiamo che il bodysnarking sia la forma più comune di colloquio sul corpo. Le donne di tutte le età criticano le donne che passano loro vicino, dalle compagne di scuola, alle colleghe, ai membri della famiglia, alle celebrità, alle modelle". Dobbiamo iniziare a preoccuparci?

Via | YouBeauty
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail