Masticare la gomma: poco elegante per una donna?

Osservando di sottecchi la ragazza che mi sedeva di fronte in metropolitana, ieri mi sono ritrovata a riflettere su un atteggiamento che in realtà mi infastidisce da parecchio tempo; sarà colpa forse della mia insegnante di italiano del ginnasio, una terribile zitella che ha sempre insistito molto sull'argomento, ma io le donne che masticano la gomma come se fossero dei ruminanti, proprio non le sopporto. Anzi, non sopporto nemmeno gli uomini che lo fanno, con quell'aria da presunti e convinti machi dei miei stivali. Ma questo è un altro discorso.

Non so, forse mi sbaglio, ma una donna che ha cura del proprio corpo, del proprio abbigliamento, della pelle, dei capelli, degli accessori, delle unghie...poi mi cade su un particolare così banale?? La mascella macina senza sosta, la bocca costantemente aperta, quel rumore orribile che produciamo durante la masticazione cresce a dismisura, fino a sfociare (peggio mi sento) nel classico "boom" dei palloncini che mi ricordano tanto le Big Babol e i tempi nemmeno del liceo, quanto della scuola media.

Ma perchè?? Perchè non si può masticare con discrezione, perchè non si riesce a tenere la gomma in bocca senza provocare uno spostamento d'aria simile a un ciclone?!? Tra le altre cose, masticare la gomma, soprattutto in questo modo che io trovo sguaiato e volgare, non fa poi così bene: introduce aria nello stomaco e quindi gonfia la pancia, senza contare che aumentando a dismisura i succhi gastrici nello stomaco può provocare dolori e gastriti.

Per i problemi di alito e anche per quelli di digestione, esistono metodi secondo me più eleganti, come dentifricio, mentine, digestivi, etc etc. Inoltre la gomma si può tenere in bocca con molta discrezione, se ci si impegna. Forse provocherò un polverone con queste riflessioni, ma è dal ginnasio che me le tengo dentro: prima o poi dovevo sfogarle. Secondo voi sbaglio??

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail