La moda ti fa male

Non è l’acido commento del fidanzato/marito stanco di venirci dietro tra espositori e camerini.
E neanche le parole sbigottite di un’amica con la quale avete finito di litigare per l’ultimo paio di strepitosi stiletti.
È un dato di fatto, a quanto pare. Stando all’articolo di recente pubblicato su Styledash e che vi voglio commentare.

Siamo circondate, e vestite, da continui attentati alla nostra salute.
A cominciare dai jeans. Il trend del momento li vuole slim, strizzati, non seguono più le curve, le creano. A discapito della circolazione. L’incubo cellulite affiora minaccioso. Ma c’è anche di peggio. I medici la chiamano meralgia parentetica ed è il blocco di un nervo posto nella parte anteriore della coscia. La soluzione è semplice: decomprimerlo. Cioè non indossare i diabolici capi incriminati.

Tanga o culotte? Non importa, perché i ginecologi si allarmano comunque. Un’eccessiva frizione pare possa causare piccole lesioni cutanee e favorire l’insorgere di infiammazioni, terreno fertile per batteri e funghi. Non ci suggeriranno mica di provare l’ebbrezza del “sotto il vestito niente” come le cugine americane di qualche post fa?

L’allarme resta rosso anche nel caso del reggiseno. Un’eccessiva costrizione peggiora la circolazione ma gli indiziati numero uno sono i push-up colpevoli di ostacolare una corretta respirazione. Addirittura? Scegliete: respirare o avere una taglia in più.

A questo punto mi viene voglia di rifugiarmi nella mia incrollabile fede nelle borse. Si sa, sono un’appendice delle donne e in esse custodiamo ben più che chiavi, portafogli e rossetti. Ci sono anche le nostre sicurezze. Ma no, neanche la borsa si salva dall’implacabile accusa: troppo grandi e pesanti, causano problemi alla postura e addirittura, nel caso di quelle a braccio, possono infiammare i tendini.

Impaurita da tanto cupe prospettive, mi riparo dietro un paio di lenti scure, atteggiandomi a diva incurante di ogni monito. Voglio vivere pericolosamente.
Ma neanche lì mi salvo, perché le lenti devono essere di qualità, schermare dai raggi UV e proteggere gli occhi dal pericolo sole. Alla pelle concediamo le protezioni solari, anche gli occhi vanno tutelati. Non posso che assentire.

Non mi si chieda però di rinunciare agli adorati stiletti. Sono disposta a sopportare duroni, calli, escoriazioni e financo il pericolo storte e mal di schiena. Sì, sono masochista e la moda mi fa male. Ma l’amo, l’amo alla follia.
È un po’ come l’uomo bastardo: più ci fa soffrire più ci attrae.
No?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail