Le buone regole per mantenere il cuore sano

Avere un cuore sano ci rende forti e scattanti. Ecco perché è essenziale conoscere le buone regole per mantenerlo tale.

Avere un cuore sano è importante: tutte le attività quotidiane, gli sforzi fisici, la gestione serena della nostra vita dipendono dalla salute del nostro muscolo cardiaco, che pompa il sangue e il suo nutrimento all'interno del nostro corpo. Mantenerlo in forma seguendo alcune buone regole, ci aiuterà ad allontanare il rischio di ictus e infarto e ad avere una vita più lunga e salutare.

Il primo passo è analizzare la propria alimentazione. Troppi grassi e troppi zuccheri semplici non fanno solo male alla silhouette, ma affaticano anche il cuore. Il colesterolo si attacca alle pareti delle arterie e il sangue viene così pompato con maggiore difficoltà. In America, dove le malattie cardiovascolari sono una delle maggiore cause di decessi, team di studiosi hanno vagliato le possibili diete più in linea con un'idea di salute. Ebbene, la cara vecchia Dieta Mediterranea, pare ancora essere la soluzione migliore: poche proteine animali, soprattutto derivate da pesce azzurro, carboidrati complessi e tanta verdura sono chiavi di sicuro successo per un cuore sano e per una maggiore salute di tutto il corpo.

E proprio nel campo dell'alimentazione non dobbiamo dimenticare che anche i condimenti eccessivi contribuiscono a peggiorare la salute. La regola aurea è condire con olio extravergine d'oliva e limone e limitare il sale. In questo modo gestiremo meglio la pressione arteriosa e diminuiremo il rischio di ipertensione, un disturbo davvero insidioso per la qualità della nostra vita e la salute del nostro cuore.

In secondo luogo, bisogna dichiarare guerra aperta e senza esclusione di colpi alla sedentarietà. Muoversi e fare esercizio fisico regolare aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo all'interno del corpo, a gestire meglio la glicemia, a restare in forma (mantenere il proprio indice di massa corporea nei range è essenziale per non affaticare il cuore), a migliorare la circolazione e a rafforzare il cuore e tutto il sistema cardiovascolare. Non serve eccedere, basta praticare con regolarità un po' di corsa, camminata svelta o bicicletta per sentirsi subito meglio e più in forze.

È poi importantissimo, soprattutto nell'era dello stress, riuscire a gestire le situazioni ansiogene e gli attacchi di panico, che procurano tachicardia e scompensi cardiaci già nel breve periodo. Tanto più che quando l'ansia si cronicizza, i danni al cuore possono diventare seri, esponendoci a malattie cardiache. Cerchiamo di trovare attività de-stressanti che facciano calare i nostri livelli di cortisolo e ci riportino il sorriso: ad esempio, trovare un hobby rilassante può davvero dare una mano a riappropriarsi di serenità e lucidità perdute.

Vitale è infine, non sottovalutare i rischi per la salute che alcol e fumo possono portarci. Le sigarette andrebbero totalmente bandite dalla propria quotidianità, in quanto sono foriere di problemi respiratori, dermatologici, di invecchiamento precoce e ovviamente di alti rischi a livello cardiaco. Dal canto suo, anche l'alcol andrebbe molto limitato come frequenza e quantità di consumo. In fondo, lo sappiamo da recenti studi che bere alcolici può accorciare la vita di 20 anni. Perché rischiare quindi?

Foto | da Flickr di The Wicked Soul

  • shares
  • Mail