Quali sono i cibi che combattono debolezza e fiacca?

Durante il cambio di stagione è normale avere piccoli cali di energia. Ecco perché è bene commisurare la dieta a queste nuove esigenze, consumando i cibi giusti che abbattono debolezza e fiacca.

Capita a tutti di avere brevi periodi di stanchezza, quando tutto ci sembra più difficile da fare con le forze che abbiamo. Succede soprattutto durante i cambi di stagione, quando il fisico è sottoposto allo stress del clima diverso, dell'alimentazione differente e di ritmi sole-luna nuovi. E proprio a tavola possiamo curare debolezza e fiacca con i cibi giusti, in grado di ridarci tono e di farci affrontare meglio le nostre piene giornate.

Partiamo dai tanto demonizzati carboidrati. In vista della prova costume siamo molto tentate di limitare la loro assunzione, senza considerare che pasta, pane, fette biscottate, sono la nostra moneta energetica quotidiana. Quale altro nutrimento possiamo dare ai muscoli per funzionare bene? Preferiamo certamente l'integrale al raffinato, sia per l'apporto di fibre sia per il senso di sazietà che le farine grezze ci danno. E poi facciamo in modo di consumare le giuste porzioni di cibo, senza esagerare con i condimenti, soprattutto la sera.

Non dimentichiamoci anche del riso integrale, che oltre a poter essere inserito nella categoria precedente, è di nostro interesse in quanto è ricco di un minerale importantissimo per la nostra energia: il manganese. Se vogliamo bruciare correttamente il nutrimento derivato dal nostro cibo, non possiamo prescindere dall'inserire questo oligoelemento nella dieta. Condiamo il riso con verdure fresche o salmone (ricco in omega-3), sarà una vera iniezione di energia.

Ma parliamo di frutta. Saporita, ipocalorica, facilmente digeribile e ricchissima di vitamine e sali minerali. Tutta la frutta di stagione va benissimo per darci il giusto tono quando siamo un po' a terra, ma di certo i prodotti che non devono mancare a tavola sono: le mele (che ci danno il giusto apporto di fibre), le arance (fonte di vitamina C, potassio e acido folico), le banane (lo spuntino ideale di metà mattina grazie al suo apporto di zuccheri semplici).

E mai dimenticare anche la frutta secca. Noci, nocciole e mandorle sono ricche in magnesio, un minerale defaticante importantissimo per il nostro benessere. Tritiamone una manciata e consumiamole con un vasetto di yogurt greco a metà mattina o a metà pomeriggio, aggiungendo un cucchiaino di miele. L'effetto energetico è immediato e duraturo e potremmo stare tranquille, senza rischio di cali di zuccheri, fino al pasto principale successivo.

In ultimo parliamo di proteine. Il nostro fisico ci mette un po' a metabolizzarle, in quanto sono nutrienti complessi che rallentano la digestione. Soprattutto nel cambio di stagione è bene evitare le carni a vantaggio del pesce azzurro e delle proteine vegetali. Zuppe di ceci o lenticchie, soia e filetto di merluzzo al forno insaporito con olio evo e limone saranno i cibi migliori per avere la giusta energia derivante da fonti proteiche, senza il rischio di appesantirci.

Arriveremo all'estate con tanta forza e voglia di fare. Mica male, no?

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail