Come realizzare il patchwork appliquè con la carta termoadesiva

Oggi vogliamo insegnarvi la tecnica del patchwork appliquè che utilizza la carta termoadesiva per la creazione di tanti lavoretti fai da te ai quali possono collaborare anche i nostri bambini!

patchwork appliquè

Grazie al patchwork appliquè con la carta termoadesiva o bioadesiva possiamo realizzare tanti bei lavoretti fai da te, facendoci magari aiutare dai nostri bambini. Si tratta davvero di un modo veloce per poter creare cuscini, coperte, ma anche borse, vestiti, accessori e molto altro ancora: ovviamente è un metodo davvero molto semplice ed efficace, d'effetto ma non troppo complicato, anche per chi è alle prime armi.

Se avete deciso di cimentarvi con dei lavoretti al patchwork, ma non siete pratiche di ago e filo, niente paura perché esistono alcuni piccoli segreti per poter realizzare grandi creazioni con etrema semplicità e con uno stile comunque raffinato, elegante. Vediamo cosa ci serve per realizzare questa particolare tecnica del patchwork.

Ovviamente avrete bisogno di stoffe colorate, di un ferro da stiro e di un piano di lavoro, che può essere l'asse da stiro o il tavolo protetto da una coperta spessa, e della carta termoadesiva. Per poter realizzare il patchwork appliquè con questa tecnica, dovrete prima di tutto fare il vostro disegno sul pezzo di carta, ritagliandolo e ricordandovi di lasciare un bordo intorno. Il disegno dovrà essere appoggiato sul retro della stoffa: passate sopra il ferro da stiro, ritagliate la stoffa, togliete la carta.

La stoffa che avete appena ritagliato dovrete appoggiarla sul tessuto di sfondo. Passate nuovamente il ferro da stiro. Se siete capaci, rifinite il tutto con il punto festone o cercate con ago e filo e con estrema semplicità di fissare l'applique su stoffa.

E il lavoretto al patchwork appliquè con carta termoadesiva è pronto: veloce, no?

Foto | da Flickr di quiltsalad

Via | Paneamoreecreatività

  • shares
  • Mail