Assorbenti: gli spot più strani al mondo/1

Ad essere onesto, nemmeno brogliando pesantemente a favore del ciclo di pubblicità dall'usato leit motiv: "io, le indico con un palloncino tutto rosso", uno spot italiano volerebbe alto, in un podio ideale dello spot più strano mai dedicato a un assorbente.

Tuttavia, come leggerete fra poco, e nelle prossime puntate, ciò non è dovuto tanto a un merito particolare del caso Italia, quanto alla gravità della situazione in cui versa il settore in paesi già pesantemente afflitti da animali selvatici e puntate sfottò dei Simpsons, come il Canada o, soprattutto, l'Australia.

#3: Ci sono tre fanciulle mestruate che fanno un viaggio in Italia. Il montaggio dello spot è troppo rigoroso e ben ritmato per mostrarcele mentre si lanciano col paracadute sull'aeroporto dell'Urbe, ma le loro espressioni soddisfatte non lasciano spazio a dubbi, una volta giunte a destinazione.

Cammina, cammina, mettono piede in una tipica piazza italiana ricostruita in un tipico studio a ore australiano - di quelli usati anche per le scene destinate alla versione per soli koala adulti o dingo adolescenti di "Bianca e Bernie nella terra dei canguri".

La piazza in questione è dotata di una fontana con tanto di puttino pisciatore. Ma quello che, a prima vista, può sembrare loro nient'altro che l'innocente birichinata di un bambino italiano di bronzo, in realtà nasconde un'insidia.

La meno intelligente delle tre - sebbene di poco - mentre posa per una foto ricordo davanti alla fontana, fa inavvertitamente cadere un suo braccialetto orrendo nella vasca colma d'acqua. Ma, per fortuna, l'uovo di Pasqua era talmente costoso che, nella paura, la ragazza riesce ancora a distinguere dalle monetine del fondale e le altre scorie l'amato monile.

Allora, la più stupida delle tre - e di molto - estrae dalla borsa un'intera confezione di assorbenti Stayfree e ne avvolge uno attorno al piccolo pene della statuina.

Il flusso si arresta, l'acqua nella fontana comincia a calare di livello, e la nostra australiana può recuperare finalmente il suo braccialetto affettivo.

foto | palermoweb.com

  • shares
  • Mail