Il taglio di capelli più adatto al proprio viso

Chi ha la fortuna di affidare la propria chioma ad un virtuoso dell’hair-stylism non avrà alcun bisogno di questi consigli ma chi come me cambia un parrucchiere al mese è ora che impari quali tagli valorizzano meglio la forma del proprio viso per opporre un categorico “altolà!” alle forbici impazzite del folle di turno.

Diciamolo, i parrucchieri adorano tagliare, sperimentare e proporre tagli e pettinature che andrebbero bene giusto per una passerella di Vivienne Westwood. Chi avrebbe il coraggio ripresentarsi al burbero capo che convoca riunione con una testa lontana anni luce dal proprio modo di essere?

Ecco le semplici regolette da tenere a mente in base alla forma del viso.
Prima le buone notizie: un ovale può permettersi di tutto. Non lo stesso un viso a cuore che può essere riproporzionato incorniciandolo con ricci e onde morbide. Perfetto per i tagli corti. Avete presente Kirsten Dunst? Ha il viso a cuore.

I visi tondi invece si sfilano accentuando il volume in cima alla testa, evitando un’eccessiva scalatura in prossimità del collo e delle guance, tagli troppo geometrici e ricci vaporosi. Ai visi tondi donano i tagli lunghi, le righe laterali, i volumi ridotti, le acconciature tirate indietro. L’ispirazione? Christina Ricci.

Al contrario i visi squadrati e con mascelle importanti troveranno giovamento nei tagli molto sfilati, nei ricci morbidi e un po’ selvaggi. Anche la frangia, che porta l’attenzione sulla parte superiore del viso, aiuta a mimetizzare le proporzioni. Un celebre viso squadrato è quello di Renée Zellweger.

Viso allungato? Evitare la lunghezza monolitica, preferire lo scalato e i tagli movimentati e usare a profusione il diffusore per dare volume. Perfetti ricci e onde. Pensate a Liv Tyler. È il vostro modello.

E se il viso è a diamante, un mix tra forma a cuore e squadrata? Cate Blanchett e Nicole Kidman devono farci i conti. Stanno benissimo con la frangia o con un ciuffo leggero portato sul lato, tagli corti e sfilati e acconciature mosse, anche retro.

Immagine da iStockphoto

  • shares
  • Mail