Lo stretching ai polpacci e alle caviglie contro i crampi

I crampi si possono combattere assumendo e facendo un po’ di stretching per distendere i polpacci e le caviglie.


Quante volte nel cuore della notte vi siete svegliate per dei dolori tremendi alle gambe o alla fine di una giornata avete sentito i vostri polpacci indolenziti. Care amiche, siete vittime dei crampi. Purtroppo è un disturbo molto comune e tende a intensificarsi con la bella stagione: il caldo e le sudate aumentano la dispersione di sali minerali, causando crampi frequenti. Cosa fare?

Prima di tutto bevete molto, mangiate tanta frutta e aiutatevi con del potassio. Se non avete voglia di assumere un integratore, mangiate delle belle banane. E poi fate un po’ di stretching alle gambe. Vediamo qualche esercizio.

In piedi davanti a una sedia, appoggiate le mani sullo schienale e mettevi in punta di piedi: dovete sentire tirare il polpaccio.

Se avete uno step va benissimo, altrimenti potete anche mettervi su uno scalino. State in piedi sulle punte e fate scendere verso il basso il calcagno mantenendo sempre le gambe dritte, anche in questo caso sentirete i polpacci in tensione.

Ultimo esercizio, appoggiate la gamba su un muretto o comunque una panca poi piegatevi in avanti e cercate di prendere il piede con le mani. Più vi avvicinate meglio è. Ripetete il movimento con l’altra gamba.

Infine, quando avete l’occasione fate dei piccoli giri con il piede, avanti e indietro. Anche sotto la scrivania, senza che nessuno vi veda. Serve a riattivare la circolazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail