Matrimonio, come colorare il riso da lanciare agli sposi

Volete colorare il riso da lanciare agli sposi quando escono dalla chiesa dopo il matrimonio?

A fine matrimonio si è soliti lanciare il riso agli sposi che, raggianti e felici, escono dalla chiesa (o dal municipio) per la prima volta dopo essere convolati a giuste nozze. E' un'usanza molto antica: il riso porta abbondanza, è simbolo di fertilità e di buon augurio per i neo sposi, anche se ultimamente qualcuno storce il naso perché non solo sporca il suolo pubblico, ma farebbe anche male ai poveri e malcapitati piccioni che se lo mangiano. Il consiglio, dunque, è: se non volete rinunciare al lancio del riso, dopo pulite tutto.

Detto questo, che ne dite di stupire i neo sposi lanciando loro non il solito riso, ma del riso colorato? Colorare il riso è davvero semplicissimo ed è una tecnica che possiamo usare anche per dei lavoretti creativi destinati al matrimonio e non solo. Il video tutorial qui sopra ci spiega come fare passo dopo passo. Per fare questo lavoretto creativo avrete bisogno dei seguenti materiali:

- riso bianco
- colorante alimentare del colore che avete scelto per dipingere il riso
- acqua
- un bicchiere
- un cucchiaino per mescolare
- fogli di carta assorbente

Riempite un bicchiere di acqua, andrà benissimo anche l'acqua del rubinetto. A questo punto inserite dentro un po' di colorante alimentare: perché solo quelli alimentari, direte voi? Perché magari alla festa ci sono dei bambini che inavvertitamente potrebbero mangiarlo (mia figlia lo faceva al posto di lanciarlo) o animali che possono ingurgitarlo, almeno non li avveleneremo.

Inserite dentro il riso e mescolate. Fate asciugare su carta assorbente ed ecco il riso colorato pronto per l'uso!

  • shares
  • Mail