Come fare la ceretta inguine senza dolore

La ceretta all’inguine è la più temuta delle depilazioni e praticarla senza dolore è quasi impossibile, ma si può cercare di rendere la zona meno sensibile.


Per essere belle bisogna soffrire. È un incubo questa teoria, ma è molto sensata, soprattutto in materia di ceretta. L’inguine e le ascelle sono due punti delicati e dolorosi. Non è facile quindi pulire la parte senza provare male. In linea di massima, mi sento di sconsigliare il fai da te perché è più facile sbagliare, non strappare correttamente e rischiare anche la rottura di qualche capillare.

Per ridurre il male ci sono dei trucchetti. Prima di tutto, la regola base della ceretta è stendere la cera in direzione del pelo per poi strappare contro. Già rispettare questa tecnica vuol dire rendere più veloce il trattamento e soprattutto ottenere risultati migliori.

Per quanto riguarda, invece, lo strappo deve essere secco: mai paura. Ovviamente, per ottimizzare la cosa deve essere anche corto. Lavorate quindi su strisce di 4/5 cm, non più lunghe. La cera deve essere calda, ma non bollente. Inoltre, preferite quella alla camomilla, che è decisamente più delicata.

Può essere anche d’aiuto tirare nella zona un po’ la pelle. Non farti quindi problema ad appoggiare una mano nell’interno coscia per rendere la parte più distesa. Infine, dopo la depilazione stendete una crema calmante. Se avete la sensazione che possano uscire dei puntini rossi, applicate anche qualche cubetto di ghiaccio.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail