Essere single

Essere single è una condizione che si può verificare per scelta o contro la propria volontà. Con questo termine ereditato dal linguaggio inglese, come spesso accade per moltissime parole di uso quotidiano in Italia, si indica la condizione di nubile o di celibe, ovvero la condizione di chi non ha accanto a sè una persona da amare e che la ami.

Spesso si è single per propria volontà, perché non si ha voglia di impegnarsi in una storia d'amore seria, perché non si vuole avere una relazione duratura che sia troppo importante, forse perché si è rimasti scottati da una precedente relazione amorosa finita decisamente male e contro il nostro parere. Altre volte è solo perché non si è trovata ancora l'anima gemella.

Nella maggior parte dei casi, però, l'essere single non dipende da noi: probabilmente avevamo un fidanzato o una fidanzata che ci amava tantissimo e che noi amavamo alla follia, ma per qualche strana ragione al mondo questo amore non è durato per sempre, come nelle più belle favole. Si è single perché il lieto fine per noi non c'è stato: ma non bisogna mai disperare, perché c'è sempre speranza per tutti, prima o poi il principe azzurro o la principessa dei nostri sogni arriverà a bussare alla nostra porta.

Nel frattempo potete celebrare il vostro essere single insieme a tutte le altre persone che non hanno nessuno accanto: la celebrazione viene anche celebrata con una bella festa, che segue la Festa di San Valentino del 14 febbraio: tutti i single del mondo, infatti, si uniscono per celebrare il loro essere soli il 15 febbraio, giorno di San Faustino.