Alla Gam di Torino, “Mimesi permanente”