“In” e “Out” dell’estate: ecco cosa evitare