parliamo diOmofobia


Kseniya Ryzhova smentisce categoricamente che il bacio dato alla collega Tatyana Firova al momento della premiazione per la staffetta 4×400 sia stato un gesto di protesta contro l’omofobia della Russia. Anzi, si è sentita offesa dal fatto che si possa aver pensato che lei e la sua compagna di squadra volessero protestare: si è trattato solo di un momento di esultanza per la tanto agognata vittoria, niente più.

In primo luogo, siamo sposate e non abbiamo nessuna relazione, purtroppo o per fortuna. In secondo luogo, dopo otto anni abbiamo vinto la medaglia d’oro, per cui l’emozione era comprensibile. È stata solo la fantasia banale del fotografo che ci ha ripreso.

Secondo l’atleta il voler vedere nel bacio di gioia che ha scambiato con la collega una qualche forma di protesta, getta fango su di loro e anche sugli allenatori (e perché mai, mi chiedo?). In conferenza stampa ha ribadito di essere sposata (come se…):

Ieri, ho ricevuto venti telefonate da diverse testate e, invece di congratularsi, hanno deciso di insultarmi con tali domande. E non solo noi, ma tutta la federazione. Siamo entrambe sposate. Un’altra cosa è che ci alleniamo insieme da otto anni, e questo è un buon momento. Voi non potete immaginare che cosa significa per noi vincere dopo otto anni! Ed è stato un turbinio di emozioni, e se in quel momento ci siamo toccate le labbra…, non so quale immaginazione potrebbe interpretare.

Non so, ovviamente, cosa le hanno chiesto i giornalisti che l’hanno chiamata, ma parlare di insulti mi sembra fuori luogo.

Quando però le è stato chiesto di rilasciare un commento sulla legge contro la “propaganda omosessuale” Kseniya Ryzhova non ha risposto.

In ogni caso, quello che era sembrato un gesto di protesta contro la privazione dei diritti ad alcune persone in Russia non lo era affatto: si è trattato solo di un bacio di esultanza (perché solo con una collega c’è stato il bacio? Il team è composto da quattro atlete… ma sorvoliamo). Nessuna protesta: anzi, nemmeno a dirlo. Che se si pensa che le atlete volessero difendere i diritti delle minoranze, si sta gettando loro fango addosso

Kseniya Ryzhova e Tatyana Firova si baciano sul podio a Mosca
Kseniya Ryzhova e Tatyana Firova si baciano sul podio a Mosca
Kseniya Ryzhova e Tatyana Firova si baciano sul podio a Mosca
Kseniya Ryzhova e Tatyana Firova si baciano sul podio a Mosca

Via | TMNews

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto