Macchie sulla pelle: trattamenti e precauzioni per ridurle

Attenti alle macchie sulla pelle, spuntano quando meno te lo aspetti, e non vanno più via. Le macchie sono un fenomeno dovuto a molti fattori: a volte dipendono dagli ormoni, come per esempio la gravidanza o in caso di acne, altre volte sono dovute all'invecchiamento, ma sempre e comunque la loro comparsa è parecchio "aiutata" dall'esposizione al sole. Le classiche zone dove compaiono infatti sono il viso e le mani, e purtroppo è lì che si notano di più. Il trucco è iniziare a pensarci per tempo.

Una volta le nostre nonne le attenuavano con rimedi naturali a base di succo di limone o farina di riso, oggi si eliminano con il laser oppure con dei trattamenti in crema specifici. Ho appena iniziato a provare uno degli ultimi ritrovati in commercio per curare questo tipo di imperfezioni, Equinol di Goodskin Labs. E' un piccolo tubetto da 20 ml (in vendita nelle profumerie Douglas a circa 35 Euro) che contiene un siero concentrato a base di vitamine, caffeina ed estratti di buccia d'uva e cetriolo tra gli altri, e che promette di ridurre le imperfezioni cutanee nell'arco di 12 settimane.

In abbinamento metto la crema idratante Exten - 10 SPF 15, che ha una texture molto fine e in pratica zero profumo. La domanda è: riuscirà la mia pelle ad essere compatta, luminosa e omogenea? A tempo debito vi farò la recensione. In ogni caso consiglio di iniziare adesso a pensare a filtri solari e protezioni. Tenendo presente però, che non avrebbe alcun senso spendere soldi e tempo a fare questo tipo di trattamenti, per poi finire in barca a Ferragosto ad arrostire al sole senza neanche un cappello. Insomma, qui bisogna decidersi e la cosa non sarà facile: è meglio la tintarella (seppure con protezione) o la pelle chiara ma perfetta?

  • shares
  • Mail