Cristina Ceolin, ex modella e moglie dell’ad di Meridiana Fly Giuseppe Gentile, ha disegnato di suo pugno, a sua “immagine e somiglianza”, le nuove divise per le hostess della suddetta compagnia di volo. Probabilmente qualcuna di voi avrà già letto la notizia apparsa su alcuni quotidiani (qui sul Corriere.it).

Non ci sarebbe nulla di male, se non per la presa di posizione definita dalle stesse hostess della compagnia “lesiva della dignità femminile, discriminatoria e sessista”. E anche razzista, retrograda e fascistoide, aggiungerei io. Al grido di “Evviva la taglia 40 (o al massimo 42)”, la Ceolin avrebbe quasi intimato alle assistenti di volo l’obbligo a non ingrassare, ma anzi a dimagrire, per poter entrare nelle nuove divise e per portare avanti una determinata “immagine” della compagnia.

Immagine, appunto. Ancora una volta il corpo femminile condannato a un’esibizionismo non richiesto, a un’omologazione a stereotipi obsoleti e odiosi. E quel che è peggio è che la “proposta” di un ritorno a un certo passato maschilista e ignorante arriva proprio da una donna. Ecco, su questo punto vorrei riflettere.

Come possiamo pretendere che la società cambi il modo di vedere le donne e il loro corpo, se noi per prime continuiamo a discriminarci, a disprezzarci, a denigrarci. E potrei continuare con l’elenco…Mi compiaccio tuttavia del fatto che le hostess della Meridiana si siano ribellate, è segno che non siamo più così passive come un altro stereotipo vorrebbe farci apparire.

Ma non basta. Ci vorrebbe di più. Io comincerei col far capire a certe donne cosa significa non poter avere un fisico perfetto, ritrovandosi in un corpo che non si riesce ad accettare, lottando ogni giorno con giudizi e pregiudizi e soprattutto con se stesse; poi vorrei che il maschilismo dilagasse, ma solo per loro, solo per quelle che così prepotentemente sembrano desiderare di essere trattate dagli uomini come manichini superflui e anche un po’ fastidiosi. Forse è proprio quel che si meriterebbero.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Porsche 911 GT3 RS: grinta sportiva tedesca