Chirurgia plastica: una donna si trasforma in un cartone animato

Jacqueline Koh

Fin dove si può spingere la chirurgia estetica? La domanda è legittima se ci si trova di fronte a donne come questa: si chiama Jacqueline Koh, è una fashion designer di Singapore e finora ha speso circa 136.000 dollari per rifarsi la faccia.

Di per sè già la cifra in questione è un eccesso, ma c'è qualcosa di ancora più inquietante in questa storia, perchè la signora Koh si è rifatta non per apparire più giovane ed eliminare le rughe, e nemmeno per tentare di assomigliare a qualche celebrità; la signora Koh si è rifatta per assomigliare a un cartone animato. Ancor più disarmante il fatto che alla fashion designer i cartoni animati non piacciono; in realtà il suo obiettivo era ottenere lo sguardo dei cartoni animati, quello con occhi grandi su un viso minuto.

Jacqueline Koh non ha ancora smesso di andare dal chirurgo, poichè la faccia che ha scelto necessita di continui ritocchi, fra l'altro anche molto costosi. Almeno la donna si ritiene molto soddisfatta dei risultati...(se siete curiose di vedere altre foto vi rimando su Gizmodiva)

"La faccia che ha scelto". Come se la faccia si potesse scegliere, come se l'identità si potesse cambiare così, da un giorno all'altro solo grazie a un bisturi. Se fosse una barzelletta farebbe anche ridere; il problema è che si tratta di una cosa talmente assurda da essere assolutamente vera. E francamente questo potere che ci fregiamo di possedere sulla vita, comincia a farmi seriamente paura...

Via | Gizmodiva

  • shares
  • Mail