L'elogio del seno piccolo

Seno piccolo Grandi o piccole? Come le preferiscono gli uomini? E come le preferiamo noi? Il pensiero comune è che quelle grosse siano le migliori, le più apprezzate soprattutto dagli uomini e le più invidiate dalle donne; eppure non è sempre così.

Il seno piccolo infatti, perchè di questo parliamo, non è necessariamente un difetto; tanto che spesso ho sentito dire dalla stessa popolazione maschile, che non è la quantità a contare, ma la qualità, quasi come in ogni altra cosa. In pratica non conta tanto la sostanza in questo caso, ma la forma. Poi ci sono quelli che amano l'abbondanza e quelli che invece apprezzano curve meno evidenti, ma in generale possiamo elencare diversi vantaggi, pratici e non, dell'avere un seno piccolo.

Innanzitutto solitamente questa particolare caratteristica corrisponde anche a un corpo snello e asciutto, considerato dalla nostra società se non più bello, sicuramente più elegante; il secondo vantaggio riguarda invece proprio la famosa "forma": proprio grazie alle dimensioni contenute infatti, è più facile che la linea disegnata dalla natura sia superba, delicata, altezzosa e soprattutto soda; dunque anche sexy.

C'è poi da dire che con un seno piccolo non si rischia di rendere volgare una scollatura (cosa che purtroppo può succedere a chi porta qualche taglia in più), mentre dal lato pratico i vantaggi sono diversi: talvolta si può anche decidere di non indossare il reggiseno, quando si corre non si rischiano particolari dolori e infine movimenti e posizioni durante il sonno non vengono impedite o rese difficoltose. Avete qualche altro suggerimento per continuare con l'elogio del seno piccolo?

Via | TheFrisky

  • shares
  • Mail