Se il marito è brutto il matrimonio è più felice

Avere un marito attraente? Una pessima idea. Gli uomini più belli della consorte, infatti, risultano meno soddisfatti e si considerano autorizzati a cercare distrazioni altrove. A sostenerlo è un gruppo di psicologi dell’università del Tennessee, che ha condotto uno studio su 82 coppie sposate da meno di sei mesi. Per prima cosa hanno dato un

coppia%283%29.jpg

Avere un marito attraente? Una pessima idea.

Gli uomini più belli della consorte, infatti, risultano meno soddisfatti e si considerano autorizzati a cercare distrazioni altrove.

A sostenerlo è un gruppo di psicologi dell'università del Tennessee, che ha condotto uno studio su 82 coppie sposate da meno di sei mesi.

Per prima cosa hanno dato un voto di bellezza a mariti e mogli, poi li hanno invitati a compilare un questionario per capire la qualità della loro vita matrimoniale

I risultati parlano chiaro: la bellezza di lei è fonte di piacere per entrambi i partner, ma se lui è più attraente della compagna sarà meno disposto a impegnarsi per la felicità della coppia. La bruttezza del consorte, invece, non costituisce un problema.

Da cosa dipende? Secondo gli scienziati, dai meccanismi di evoluzione della specie e dagli istinti di sopravvivenza.

La donna, generalmente, cerca il miglior padre possibile per i propri figli e dà meno importanza all'aspetto fisico del partner, mentre gli uomini, per trasmettere i loro geni, cercano donne “giovani, sane e fisicamente appetibili”. 

I Video di Pinkblog