Festival Cinema Venezia 2016: il photocall e la premiere di That One Day e le conversazioni dei Miu Miu Women’s Tales

Al Festival del Cinema di Venezia 2016, Miu Miu Women’s Tales presenta “That One Day”, che rappresenta lo sguardo di Crystal Moselle su un universo femminile fatto di amicizia, forza e senso di appartenenza. Guarda il cortometraggio su Style & Fashion

Miu Miu ha presentato in anteprima mondiale, in occasione del Festival del Cinema di Venezia 2016, That One Day della regista americana Crystal Moselle, il dodicesimo film commissionato da Miu Miu per Women’s Tales, l’acclamata serie di cortometraggi realizzata da donne chiamate a celebrare la femminilità del XXI secolo, esplorandola con occhio critico.

“Sono innamorata proprio di quella fase di trasformazione nella vita di ogni ragazza,” racconta la regista, “quando non è più una ragazza ma non è ancora una donna”. That One Day descrive questo momento con un tenero sogno a occhi aperti – ragazze in skateboard dall’intensa femminilità che si muovono serenamente al rallentatore – dove non esiste ancora il timore delle dure verità che si trovano ad affrontare le giovani donne. “Quando è stato il mio momento di attraversare questa fase,” rivela Crystal Moselle, “Miu Miu ha rappresentato una parte importante della mia storia da ragazza”.

In un giorno tutto può cambiare. Rachelle, una ragazza di 17 anni della periferia di New York, se ne rende conto durante un viaggio alla scoperta di sé stessa a bordo del suo skateboard. Intimorita da un sessismo machista e indifferente, si imbatte per caso in una gang di skater, piene di carisma e senza paura, che le mostrano l’esistenza di un altro mondo. Un universo femminile fatto di amicizia, forza e senso di appartenenza. “Oggi,” confessa la ragazza, “è il primo giorno che non provo il solito senso di solitudine”.

Il progetto Miu Miu Women’s Tales all’interno del programma delle Giornate degli Autori al Festival del Cinema di Venezia 2016 si conclude con quattro conversazioni. The Girl Pack con la regista Crystal Moselle e la musicista Aska Matsumiya, moderate da Penny Martin, che parlano del segreto di fare cinema per le donne.

Girls Grown Up con Dakota Fanning e Juno Temple discutono sul diventare grandi sullo schermo; Both Sides Now con Ellie Bamber, Zoey Deutch e Grace Gummer con Penny Martin affrontano il tema della considerazione per le donne da entrambi i lati della macchina da presa ed infine Documentary: a job for girls con Marina Spada e Paola Piacenza, moderate da Giorgio Gosetti, condividono la loro esperienza nell’indagine sul reale.