Sessismo nelle vecchie pubblicità anni '50 tra mogli casalinghe e bellezze senza identità

Pubblicità vintage sul sessismo

Il ruolo della donna è, fortunatamente, nella maggior parte del mondo anche se purtroppo non ovunque, diverso da quello di decenni e decenni fa.

Ecco alcune pubblicità a cavallo tra gli anni '40 e '50 in cui le donne venivano paragonate solo a bellezze senza identità, personalità, ma abilissime a cucinare.

Immagini che, ad oggi, ancora gettano una luce sull'immagine superficiale e offensiva nei confronti delle mogli e delle donne in generale. Vuoi farla felice? Regalale un forno o un'aspirapolvere! Ti brucia la cena? "Cara, almeno la birra è salva". O un elenco di oggetti per la cucina con la scritta "Mogli!" e la possibilità di fare una crocetta su quale regalo farsi fare dal marito per Natale.

Sfogliate la gallery, alcuni slogan lasciano davvero a bocca aperta.

Pubblicità vintage sul sessismo

Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo

Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo
Pubblicità vintage sul sessismo

  • shares
  • Mail