Pringle of Scotalnd collezione primavera estate 2017: la sfilata a Londra, la frizzante naturalezza stilistica

Ha sfilato sulle passerelle della London Fashion Week la collezione primavera estate 2017 di Pringle of Scotland ispirata a un picnic nelle Highlands in una frizzante giornata dell’estate britannica, la collezione si caratterizza proprio per i dettagli legati alla sua ricca storia, con un approccio moderno. Guarda tutte le immagini del backstage e del fashion show su Style & Fashion

Ha sfilato sulle passerelle della London Fashion Week la collezione primavera estate 2017 di Pringle of Scotland ispirata a un picnic nelle Highlands in una frizzante giornata dell’estate britannica, la collezione si caratterizza proprio per i dettagli legati alla sua ricca storia, con un approccio moderno. Come scritto da Edith Wharton in una brochure degli anni 1930, la maglieria era e continua a essere la cifra stilistica di Pringle. Nobilitata nel corso di due secoli dal suo ruolo di capo di biancheria, la maglieria diventa pret a porter, rafforzando l’interpretazione moderna della maglieria come parte integrante dello stile quotidiano.

Il Twinset inventato da Pringle viene reinterpretato e decostruito per creare un abbinamento top-gonna contemporaneo, con piccoli spacchi che corrono lungo gli orli e rifinito con bottoni classici. Da sempre esperta nel creare capi in maglieria, oggi Pringle porta la maglia da indumento ‘under’ a ‘outer’, ispirandosi alle lavorazioni a costine o nido d’ape dei tradizionali maglioni per riproporle in capi moderni; semplici, morbidi e minimal, in colori neutri come crema e grano. In linea con la rusticità dell’estate nelle Highlands, le texture sono quanto più naturali possibile, con una serie di pezzi realizzati in una versione a maglia del filato estivo di Pringle, abbinati a capi in lino e cotone in toni complementari. L’indaco apporta profondità alla palette, con l’impiego di tinte naturali per creare una tonalità ricca come alternativa estiva al nero. Sprazzi di brillanti colori accesi, righe e bordini a contrasto evocano decenni di heritage sportivo, riattualizzando le maglie da tennis e golf degli anni 1930 con gonne, top e classici cardigan in color-blocking.

Fran Stringer, direttore Creativo Donna spiega: “Una collezione nuova, indipendentemente dai moodboard stagionali, deve rimanere inconfondibilmente Pringle. Moderna, ma ancorata al nostro heritage. Sempre rilassata, mai urlata, che gioca con i tratti distintivi del brand ma con un occhio al contemporaneo e a come intendiamo la maglieria oggi. Per questa collezione il focus era trasmettere un senso di estate e naturalezza, ma sempre tenendo a mente il nostro dna. Pringle ha degli archivi iconici, perché reinventare quando c’è così tanto da rivisitare?”.

I quadretti e il tartan scozzesi sono tanto radicati nel carattere di Pringle quanto la dedizione alla maglieria, e questa collezione esplora la sovrapposizione, cucitura e fusione di iconici pattern a quadri. Una serie di capi sfoggia del tartan lavorato a patchwork, andando a formare un effetto ‘quadretto sopra quadretto’ per una nuova texture visiva. L’estetica naturale e discreta della collezione viene completata da una collaborazione esclusiva con il calzaturificio Malone Souliers. Ispirate al tradizionale motivo scozzese Ghillie, le scarpe in pelle realizzate a mano uniscono eleganti stringhe a suole in nappa e melange, rifinite in tonalità tenui ottenute con tinture naturali.