La struttura, nella sua sfavillante composizione, sorge sul lungomare di Al Maryah Island, in una zona di altissimo fascino e prestigio in quell’area del mondo.

Il Rosewood Abu Dhabi rispecchia la cultura locale del paese ospitante, ma si appropria anche dell’apparato genetico della compagnia alberghiera cui si deve la nascita di questo complesso ricettivo, che offre un’ospitalità ai massimi livelli.

Se le architetture esterne non faticano a guadagnare gli sguardi, lo stessa cosa può dirsi per l’allestimento degli spazi coperti, offerti in modo prezioso ai fortunati ospiti, che possono contare su 189 camere e suite in stile contemporaneo, dove i pezzi d’arredo coniugano le note della tradizione e della modernità.

Ogni utente può contare su apparati tecnologici allo stato dell’arte, migliorando un’esperienza di soggiorno che si promette al top, per soddisfare i gusti più raffinati, anche se propri di soggetti con possibilità economiche illimitate.

Tutto è concepito con grande cura, per evitare pecche e cadute di stile davvero fastidiose in un quadro come questo, votato all’eccellenza. Nella dotazione non potevano mancare, ovviamente, piscina, palestra, centro benessere e altre sfiziose amenità.

Via | Luxurylaunches.com

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Viaggi Leggi tutto