Come scattarsi una bella foto senza veli

Donna con scritte sul corpo

Non sono una fan di scatti, come dire, particolari inviati via telefonino o smartphone o mail. Per me ci sono due deterrenti molto forti: la paura che le fotografie vengano diffuse e una scarsa autostima (d'accordo è che la mia cellulite mi urla dietro: non fotografarmi, ti prego, non fotografarmi).

Se però l'idea vi stuzzica, sappiate che in rete ci sono molti suggerimenti su come ottenere foto carine. Io vi suggerirei, dovendo spedirle via web, di non rendervi troppo riconoscibili, così siete al sicuro e di scegliere della lingerie non solo sexy, ma anche un po' spiritosa (tornata di moda anche grazie al burlesque).

Sul sito iVillage i consigli sono invece molto più pratici. Ecco una mia personale sintesi e traduzione di un testo molto lungo: truccare tutto il corpo con una polvere abbronzante/luminosa; dare ai capelli un look spettinato/rock (più volume, più disordine); scegliere un programma che effettua scatti con effetti già incorporati (come il famoso Instagram); comprate un cavalletto per effettuare autoscatti decenti, sempre che non abbiate una migliore amica cui chiedere aiuto; blindate le cartelle in cui salvate le foto in modo che nessuno possa accedervi, neppure per sbaglio.

Che ne pensate? Siete ancora convinte di voler realizzare questi scatti tanto particolari? Bene, sono felice per voi, perché credo che sia un'esperienza gratificante. Non lasciatevi fermare da dettagli come il peso o la forma fisica (pensate ad Adele e a Beth Ditto) e non rinunciate se i primi scatti non vengono bene. Questo vuol dire che dovrete provare finché non trovate la giusta inquadratura e ricordate: diffusori e filtri colorati fanno miracoli!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail