Orlando Cruz, pugile gay, vestirà di rainbow nel combattimento per il titolo mondiale

El Fenomeno si batterà oggi per il titolo di campione del mondo dei pesi piuma. E sul ring si presenterà con i colori della bandiera gay.

di robo

Orlando Cruz, pugile portoricano gay dichiarato, si batterà oggi per conquistare il titolo mondiale di pugilato dei pesi piuma contro il messicano Orlando Salido nel Thomas&Mark Center di Las Vegas. E si presenterà sul ring tutto avvolto nella bandiera rainbow. La Everlast, infatti, gli ha preparato un abbigliamento specifico, in cui sia i pantolincini che la maglietta avranno le strisce e i colori della bandiera gay per eccellenza e i guantoni saranno rosa e nero. Qualche polemica c’è stata, a dire il vero, perché sulla divisa di Orlando Cruz c’è anche la bandiera del Portorico, il suo paese, e qualcuno l’ha vista come un’offesa. Ma Cruz ha risposto alle critiche:

Rispetto la bandiera di Portorico. Non ho avuto cattive intenzioni nel disegnare l’uniforme con cui combatterò. Manterrò sempre alta la mia bandiera. Chiedo scusa ai fan portoricani, ma non era mia intenzione creare uno scandalo. Il Portorico e la mia bandiera fino alla morte.

Orlando Cruz, è soprannominato «El Fenomeno», ed è il primo pugile ad aver ammesso la propria omosessualità. Nel fare coming out a ottobre dello scorso anno, Cruz affermò:

Sono sempre stato e continuerò a essere un portoricano orgoglioso. Sono sempre stato e continuerò a essere un orgoglioso uomo gay. Non voglio nascondere la mia identità: voglio che le persone mi vedano per quello che sono.

Questa estate, invece, ha chiesto al suo compagno José Manuel di sposarlo

Voglio condividere la mia vita con te e voglio stare sempre con te, sostenerti al cento per cento e vorrei che tu mi sostenessi al cento per cento. Ti amo molto, ti amo e aspetto una tua risposta. Che Dio ti benedica.

Orlando Cruz, pugile gay dichiarato, vestirà di rainbow nel combattimento per il titolo mondiale

Foto | SDP Noticias