Donne motocicliste: Harley-Davidson esorta il mondo femminile alle due ruote

Donne motocicliste

Donne al volante pericolo costante? E donne al manubrio? L'immaginario collettivo in realtà non è ancora pronto ad accettare davvero le donne alla guida di moto di grossa cilindrata, perchè pensare a una donna motociclista può suscitare due diverse reazioni, soprattutto nel maschio medio: da una parte una certa sensazione di pericolo, dall'altra un'ammirazione piuttosto "fisica", che potrebbe rendere la donna in questione quanto meno sensuale.

Io non posso negarlo, propendo decisamente per la seconda reazione: se fossi un uomo sbaverei dietro una donna alla guida di una moto. E da quasi-motociclista mancata (ancora per poco), non posso che essere orgogliosa del fatto che la donna al manubrio stia cominciando ad ottenere un suo spazio proprio da uno dei nomi più amati e famosi del settore: l'Harley Davidson.

La celebre casa produttrice sta infatti per lanciare un'iniziativa completamente dedicata alle donne: si chiama Buzz Wall e si tratta di un "muro" virtuale dove le donne che guidano o che vorrebbero guidare una moto sono chiamate a raccontare e a condividere la loro esperienza. I promotori dell'iniziativa sono convinti infatti che le donne motocicliste abbiano molto da offrire alla comunità delle due ruote, talvolta anche con storie decisamente incredibili.

E ne sono convinta anche io; e non è solo questione di infrangere un altro tabù, in un settore decisamente prerogativa del mondo maschile; ma sono l'emozione, il brivido, l'ebbrezza del vento in faccia, del corpo che diventa un tutt'uno con lei, della libertà che scorre potente nelle vene. Sensazioni che una donna potrebbe vivere in modo ancora più intenso...E se avete voglia di raccontarle potete cominciare a farlo twittando #harleywomen.

Via | Popsop

  • shares
  • Mail