Neo-Ruins: Tokyo in rovina

Per chi conosce Tokyo, queste immagini sono incredibilmente realistiche, se in più ci si aggiunge l’approccio concettuale dell’artista Motoda Hisaharu, autore della collezione, si può assaporare un senso post apocalittico freddo e pessimista che non si sentiva più dai tempi della guerra fredda con il conseguente panico per l’atomica. La collezione si intitola Neo-Ruins e


Per chi conosce Tokyo, queste immagini sono incredibilmente realistiche, se in più ci si aggiunge l’approccio concettuale dell’artista Motoda Hisaharu, autore della collezione, si può assaporare un senso post apocalittico freddo e pessimista che non si sentiva più dai tempi della guerra fredda con il conseguente panico per l’atomica.
La collezione si intitola Neo-Ruins e lo stesso Motoda dice: “In Neo-Ruins volevo catturare sia il senso del passato che quello del futuro”.. neanche in Leopardi cotanto pessimismo! (Via)






Altre foto le potete vedere qui, qui e qui.

I Video di Pinkblog