Perchè le donne sposano l'uomo sbagliato?

Sposi "Sapevi di commettere un errore quando percorrevi il corridoio della Chiesa verso l'altare?" La risposta a questa domanda, posta a 1000 donne da Jennifer Gauvain e Anne Milford, è stata per il 30% "sì, ma l'ho fatto ugualmente". I risultati ottenuti da domande come questa sono finiti in un libro intitolato "How Not to Marry the Wrong Man", come non sposare l'uomo sbagliato. Un libro che penso finirà presto dentro il mio ebook reader.

Il 30% è tanto, il 30% significa quasi una donna su tre che ha rinunciato ad aspettare l'amore vero per accontentarsi di altro. Perchè? Secondo Jennifer Gauvain le motivazioni principali sono cinque:

1. Non si vuole perdere il tempo già investito nel rapporto
2. Si ha paura di rimanere da sole
3. Dopo il matrimonio sicuramente lui cambierà
4. E' troppo tardi, troppo costoso e troppo imbarazzante annullare le nozze
5. Lui è un bravo ragazzo e non si vogliono ferire i suoi sentimenti.

Perfetto, allora è meglio continuare a mentire, a ingannare, a fingere. Tanto è questo quello che il mondo vuole. Ci educano fin da piccole al pensiero del matrimonio, della famiglia, della vita per forza a due o più; se rimani sola, specie se sei una donna, allora c'è solo una parola per autodefinirti: sfigata; o zitella, o poveraccia oppure ancora incapace di tenersi un uomo...E se non metti su famiglia sei una poco di buono; ovviamente.

Se crescessimo con la convinzione che rimanere soli non è necessariamente uno svantaggio, forse non ci sarebbero tanti divorzi (in America raggiungono percentuali spaventose) oppure, come capita molto più spesso nel nostro bel Paese, non ci sarebbero tante persone infelici, capaci di fare il passo sbagliato, ma incapaci di uscirne fuori dopo, anche con una separazione. Perchè qui da noi, soprattutto in certe parti del Paese, l'apparenza è ancora ciò che conta di più.

Se sapessimo davvero cosa vogliamo e cosa meritiamo, non ci accontenteremmo e non ci nasconderemmo dietro a scuse così banali; non smetteremmo mai di cercare il nostro Amore, che probabilmente è uno solo nella vita. E questo non significa dover avere un uomo soltanto per tutta l'esistenza, al contrario: prima di capire qual è quello giusto è fondamentale avere dei termini di paragone e nel contempo essere consapevoli che se non si dovesse incontrare mai, allora significa che la vita ha riservato per noi qualcos'altro.

E poi mi preme fare una riflessione: non sono solo le donne a sposare gli uomini sbagliati; sono anche gli stessi uomini a sposare donne sbagliate. Perchè non esiste una cosa senza l'altra: se un uomo è sbagliato per una donna, non è possibile che quella donna sia giusta per quell'uomo. Gli errori, anche in questo caso, si fanno in due.

Perchè? Perchè sposarsi a tutti i costi? Perchè tenere i paraocchi per forza? Perchè non avere il coraggio di riconoscere quando l'amore non c'è? Forse sono di parte, ma la verità è che non bisognerebbe mai, mai accontentarsi. La vita è breve, è vero, ma proprio per questo non va sprecata dietro a qualcosa che in realtà non ci piace.

E poi, come sostiene Lyn Fletcher del Relationships Australia, è provato che per la salute mentale e fisica è molto meglio rimanere soli piuttosto che legati ad un matrimonio non riuscito. Voi cosa ne pensate?

Via | Stuff

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: