Ginecologo americano afferma: il punto G esiste davvero

il punto g esiste Il dottor Adam Ostrzenskim, dell’Istituto di Ginecologia di St. Petersburg, in Florida, afferma di aver riscontrato “l’esistenza anatomica” del famoso punto G, ossia la sede del piacere delle donne. Per il medico, si tratta di un’area ampia meno di un’unghia.

La scoperta del dottor Ostrzenski è stata riportata su Journal of Sexual Medicine e parla di una struttura a secco collocata sulla membrana perineale, di domensione 8,1 mm x 3,6 mm.

Dichiara il ginecologo:

Questo studio conferma l’esistenza anatomica del punto G, e si tratta di una scoperta che porterà ad una maggiore comprensione della funzione sessuale femminile.

Il nome “punto G” deriva dal nome del ginecologo tedesco Ernst Grafenberg, che sostenne di aver scoperto la sede del piacere femminile nel 1950. La sua teoria è stata da allora mantenuta da tutti i terapisti della sfera sessuale, e ancora oggi si ritiene che alcune donne abbiano bisogno di un vero e proprio coaching per individuare il punto G in modo da sperimentare davvero i piaceri del sesso. Se la tesi del dottor Ostrzenski verrà unanimemente confermata, il 53,9% di donne che ha dichiarato di aver simulato l’orgasmo con il proprio partner avrà la conferma che l’assenza di piacere non è necessariamente da addursi al sesso debole della coppia.

Via | Telegraph
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail