Jack lo squartatore era una donna?

Jack lo Squartatore era una donna La pulce nell'orecchio ce la mette John Morris, autore del libro "Jack The Ripper: The Hand Of A Woman" nel quale viene insinuato nel lettore il dubbio che il killer di Whitechapel, sia in realtà una donna. Ma non una donna qualunque, bensì la moglie del sospettato numero uno dell'efferata serie di omicidi perpetrati sul finire del 1800 a Londra, la docile Lizzie, consorte del medico reale, sir John Williams.

A supporto di questa teoria singolare ci sarebbero degli indizi mai chiariti. Ad esempio, si discorrerebbe del perchè le vittime, tutte donne, non abbiano mai subito violenze sessuali o del perchè, sulle scene del crimine siano stati trovati dei bottoni di stivaletti femminili. Un inquietante retroscena poi, ci sarebbe dietro l'ultima morte, quella di Mary Kelly, ritenuta amante del dottor Williams. L'omicidio in questo caso sarebbe stato particolarmente efferato e nel camino della casa della vittima sarebbero stati trovati abiti femminili non appartenenti alla proprietaria.

Manca un particolare, il movente. Ebbene, il fantasioso quanto acuto Mr. Morris, lo ritroverebbe nella sterilità conclamata della signora Lizzie Williams, invidiosa del grembo prolifico delle altre donne e, quindi, pronta a farsi giustizia sommaria. Che dire, se tutto ciò fosse vero, anche il detto "l'uomo è cattivo ma la donna è malvagia" acquisterebbe nuova linfa, nel frattempo, brrrrr, che storia agghiacciante, non trovate?

Via | Yahoo
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail