GUMSHOE System – Abbiamo già parlato in precedenza del sistema per giochi di ruolo investigativi noto come GUMSHOE System. Abbiamo visto le meccaniche di gioco, le abilità dei personaggi, salute e sanità mentale, oggi invece andiamo a vedere quali sono le principali ambientazioni che hanno deciso di sfruttare il GUMSHOE System come regolamento per le loro campagne. E questo perché nel corso del tempo la Pelgrane Press ha deciso di proporre diversi giochi di ruolo basati proprio sul GUMSHOE System. Andiamo a vedere quali sono i più importanti.

GUMSHOE System: le principali ambientazioni

Allora, partiamo con Esoterroristi, gioco di ruolo originario degli Stati Uniti, realizzato da Robin D. LAws e edito da Pellgrane Press nel 2007, mentre per l’edizione italiana del 2008 dobbiamo ringraziare la Janus Design. Si tratta di un horror investigativo: i giocatori sono membri del gruppo di investigatori noti come Ordo Veritatis, i quali combattono terroristi occulti il cui scopo è strappare la struttura stessa della realtà per permettere l’invasione di orrori provenienti da altre dimensioni.

Altro gioco di ruolo che sfrutta il GUMSHOE System è Di cosa hai paura. Sempre originario degli Stati Uniti, creato da Robin D. Laws, edito nel 2007 dalla Pelgrane Press, mentre in Italia è arrivato nel 2011 grazie alla Janus Design. Anche questo è di ambientazione horror, molto simile alla precedente, solo che al posto di essere agenti addestrati i giocatori saranno persone comuni coinvolte sempre in battaglie contro orrori provenienti da altre dimensioni. E’ qui che vengono coinvolti i poteri psichici nel GUMSHOE System.

Anche il famoso Sulle tracce di Cthulhu usa il GUMSHOE System. Realizzato negli Stati Uniti da Ken Hite, edito da Pelgrane Press nel 2008, nel 2010 è arrivato in Italia grazie a Stratelibri. Si tratta di un adattamento dell’ambientazione ideata da H.P. Lovecraft nei Miti di Cthulhu, concesso su licenza della Chaosium. Se siete abituati a Il richiamo di Cthulhu, qui l’azione è avanti di dieci anni, quindi si passa dagli anni Venti alla depressione degli anni Trenta. Ci sono tre modalità di gioco nel gioco di ruolo Sulle tracce di Cthulhu, in modo da sfruttare il sistema di gioco de Il richiamo di Cthulhu e il GUMSHOE System: dipende da voi se rimanere più adesi all’orrore lovecraftiano o se virare verso l’horror pulp in stile Howard. In questo gioco di ruolo vengono aggiunte le caratteristiche mentali: stability che indica la salute mentale sul breve periodo e sanity che indica quella sul lungo periodo.

Poi abbiamo Mutant City Blues, gioco di ruolo degli Stati Uniti creato di nuovo da Robin D. Laws, edito nel 2009 da Pelgrane Press: questo è un horror fantascientifico. I giocatori dovranno impersonare una squadra di polizia in un mondo dove l’1% dell’umanità ha poteri mutanti. Ci sarebbe poi anche Ashen Star, gioco di ruolo degli Stati Uniti ideato da Robin D. Laws nel 2011 per Pelgrane Press: anche questo è un horror fantascientifico.

Foto | intangible

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Porsche 911 GT3 RS: grinta sportiva tedesca