Francia: la pillola anti-sbornia piace alle donne

Denox scatola pillole anti-sbornia

Non che le francesi alzino il gomito più facilmente di quelle di altre nazionalità, eppure i laboratori Deenox, società farmaceutica con sede ad Orsay, hanno constatato come la messa in commercio del rimedio contro i sintomi della sbornia, l'After-Effect, sia stato apprezzato più dalle signore che dai gentleman. Dato pervenuto attraverso la somministrazione di questionari agli utilizzatori del prodotto.

Ebbene, per lanciare la pillola che lotta contro gli effetti spiacevoli della sonora bevuta, tipo mal di testa, secchezza della bocca, nausea, sono stati diffusi, attraverso le farmacie, 9000 campioni gratuiti e, ad oggi, l'80% dei clienti appare soddisfatto, tanto da riacquistare in massa il prodotto.

La ragione per cui le donne sembrano le più entusiaste dell'invenzione risiederebbe nella loro maggiore capacità di controllarsi nel bere. Eh si, l'After-Effect non promette miracoli, agisce entro i cinque bicchieri di alcol, dopo mostra evidentemente i suoi limiti. Di certo non agisce sul tasso alcolemico nel sangue, non invoglia alla guida dopo aver bevuto né, tanto meno, rappresenta un esacamotage per le donne in gravidanza, le quali non dovrebbero toccare proprio alcolici.

Olivier Berthélemy, presidente di Deenox, si dice soddisfatto dei risultati. A suo parere il livello di consapevolezza degli utilizzatori delle magiche capsule è molto alto, lo rivelano i feedback ricevuti. Le donne trentenni sembrano essere la fascia di utenza maggiore, con una particolare sicurezza su come usare correttamente le pillole: tre capsule prima di bere e due prima di coricarsi. Questo per avere garantiti tutti i benefici effetti dell'After-Effect.

Il prossimo passo sarà l'esportazione. La Deenox punta al mercato estero, visti i risultati positivi avuti in patria. Le trattative sono già aperte coi Paesi Bassi, con gli Stati Uniti, col Canada, col Libano e con l'Europa dell'Est. Poi magari arriverà anche in Italia, chi lo sa.

Via | Leparisien
Foto | Facebbok

  • shares
  • Mail