Araldic designer Marco Foppoli

Superato il trasporto emozionale dello scampato pericolo rientro nei ranghi e visto che in questi giorni si è parlato di grafici Italiani e un pò di sciovinismo alle volte ci vuole presento un personaggio atipico nel panorama del design di casa nostra, si chiama Marco Foppoli, nato a Brescia nel 1967. Le sue due grandi


Superato il trasporto emozionale dello scampato pericolo rientro nei ranghi e visto che in questi giorni si è parlato di grafici Italiani e un pò di sciovinismo alle volte ci vuole presento un personaggio atipico nel panorama del design di casa nostra, si chiama Marco Foppoli, nato a Brescia nel 1967.
Le sue due grandi passioni sono sempre state le comunicazioni visive e lo studio delle materie storiche, trova nell’araldica il punto di incontro di queste due discipline diventando l’unico allievo in Italia di Mons. Bruno B. Heim nunzio apostolico e celebre araldista pontificio al quale si devono gli stemmi ufficiali di Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II.

Da allora Marco si dedica all’araldica a tempo pieno e riesce malgrado la difficoltà di una disciplina rimasta immutata nei secoli a trovare un suo approccio personale e a dare all’araldica una nota di freschezza, i suoi stemmi sono coloratissimi con degli accenni di tridimensionalità.

Tra i suoi clienti Comuni e Municipalità, ha realizzato lo stemmario ufficiale della regione Emilia Romagna e una serie di prestigiosi contributi in atti ufficiali , carte intestate ed araldiche ecclesiastiche.