Come usare gli specchi per cambiare l’interior design: il living open di un attico a Berlino

L’interior design di un attico a Berlino cambia faccia grazie all’impiego di superficiriflettenti e a specchi scintillanti.

di olivia


Un grande spazio a disposizione e l’idea di creare qualcosa di insolito: non è facile arredare le metrature ridotte, ma è altrettanto difficile realizzare l’interior design di grandi ambienti senza scadere nel banale.

Lo studio Lecarolimited è riuscito letteralmente a dare una luce nuova ad un attico berlinese, con l’implementazione di una soluzione unica nel suo genere, che ha previsto l’utilizzo di specchi di diverse forme e dimensioni come rivestimento dei blocchi principali del living.

Cucina, camino e zona relax risultano così ricoperti da scintillanti specchi che moltiplicano all’infinito la luce e la sensazione di spazialità, creando un ambiente visivamente infinito; il gioco di forme e dimensioni differenti è ripreso anche dal tavolo da pranzo, risultato dell’unione di tavoli più piccoli.

L’impressione è sicuramente quella di un appartamento moderno e a suo modo speciale; l’unica perplessità riguarda la sensazione piuttosto fredda di un overload di luce e immagini riflesse..

Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino

Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino Interior design di un attico a Berlino

Via | Dezeen