Carta da parati o wall stickers? La soluzione di Flat Vernacular

Decorazioni su misura dal brand newyorkese Flat Vernacular

di cuttv


Per Payton Turner e Brian Kaspr tutto è iniziato nel 2008 con una serie di installazioni in cui quella che sembra, a guardarla da lontano, una classica carta da parati con un pattern a losanghe, si scopre, a uno sguardo ravvicinato, un’impressionante lavoro certosino realizzato assemblando migliaia e migliaia di piccoli stickers.

Ogni losanga è composta di minuscole figure diverse applicate in maniera perfettamente simmetrica: l’Empire State Building e fruttini, Dorothy del Mago di Oz e palline da tennis, automobili glitter, alberi di natale, fiori e ogni altro elemento figurativo che potete immaginare si fondono a comporre la minuziosa decorazione.

Da quelle prime esperienze è nato il marchio Flat Vernacular con cui i due creativi newyorkesi producono carte da parati artigianali, dai temi perlopiù figurativi, affiancati da una produzione su misura di stickers per riprodurre, anche su piccole superfici, l’effetto tanto kitsch quanto divertente e colorato dei loro pattern originali.

Flat Vernacular
Flat Vernacular Flat Vernacular Flat Vernacular Flat Vernacular

Flat Vernacular Flat Vernacular Flat Vernacular

Flat Vernacular Flat Vernacular Flat Vernacular

I Video di Pinkblog

Ultime notizie su Natale

Tutto su Natale →