Molte biografie sono state scritte sulla figura leggendaria di Lord Byron, poeta senza uguali, aristocratico girovago ed instancabile sessuomane che divideva la sua attenzione -più o meno equamente- tra uomini e donne. In realtà secondo Katha Pollitt, illustre giornalista e pluripremiata saggista americana, il poeta inglese avrebbe preferito dedicarsi con maggiore foga all’inseguimento e corteggiamento di ragazzi e giovani uomini. I suoi amori eterosessuali, continua imperterrita la Pollit in una sua articolata recensione, furono tutti brevissimi, infelici ed alimentati spesso dalla misoginia. In parte fu la paura delle severissime leggi inglesi contro l’omosessualità (che prevedevano anche la pena di morte) a spingerlo a sfogare la sua incontenibile carica sessuale con le donne.

Via | Bandofthebes

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Arte e cultura Leggi tutto