Terence Rattigan: un solo grande amore

Dai trionfi sui palcoscenici di tutto il mondo all’ esilio dorato nelle Bermuda

di Giorgio


Abbiamo già avuto modo di parlare (anche se solo di sfuggita) di Terence Rattigan. Uno dei più brillanti drammaturghi inglesi del secolo scorso che ha dato vita a commedie spumeggianti come Il principe addormentato (conosciuto anche come Il Principe e la ballerina) ed a drammi a tinte più fosche come Tavole separate (interpretato sul grande schermo da una struggente Rita Hayworth sul viale del tramonto). Opere che contengono sempre riferimenti in codice alla sua vita ed omosessualità. Un’omosessualità del resto fatta di molti amori, ma nessuno storia duratura, perché dopotutto, come dice un illustre critico, il suo amore più grande fu sempre il teatro a cui dedicò tutto se stesso. Così quando John Osborne con il suo Ricorda con rabbia portò nel 1956 una ventata di nuovo nel teatro britannico, Terence Rattigan si trovò improvvisamente fuori gioco, additato da tutti come simbolo ed essenza del vecchio establishment letterario. A quel punto, profondamente amareggiato, decise di ritirarsi nella sua faraonica villa nelle Bermuda dove morì nel 1977 all’età di sessantasei anni. Nel 1971 la regina Elisabetta l’aveva insignito del titolo di sir. Una grande consolazione per un Rattigan ormai in “esilio”.

Via | Terencerattigan

I Video di Pinkblog

Hayden Kennedy e Inge Perkins

Ultime notizie su Recensione libri

Tutto su Recensione libri →