Nanushka, interior design di un temporary fashion store di Budapest

L’interior design di un temporary fashion store a Budapest si ispira al deserto e ad elementi naturali che creano un’atmosfera suggestiva.

di olivia


Sei studenti di architettura sono stati incaricati dalla giovane stilista ungherese Sandra Sandor, di realizzare l’interior design del suo temporary fashion store a Budapest.

Per i sei giovani professionisti, Daniel Balo, Zsofi Dobos, Dora Medveczky, Judit Emese Konopas e Noemi Varga, realizzare questo store è stata una sfida: hanno lavorato insieme per la prima volta, hanno avuto a disposizione soltanto tre settimane di tempo e un budget limitato per realizzare un interior design accattivante, che non modificasse la struttura originaria, sottoposta a vincoli, e che rispettasse canoni ecocompatibili.

Il risultato è decisamente riuscito: Nanushka, questo il nome del negozio, è sicuramente un luogo originale e inedito, reso affascinante dall’ispirazione a luoghi esotici e dalla presenza di elementi naturali.

L’ambientazione in stile “tenda del deserto” è infatti davvero suggestiva, e la pavimentazione è a dir poco sorprendente: rami d’albero e tronchi spuntano da terra per fungere da display per accessori e oggetti della collezione. Soltanto un bancone e un separè per la zona di prova costituiscono l’arredo, completato da stand per l’esposizione dei vestiti e da lampade suggestive come la tenda che le ospita.

Via | Dezeen